mi ha seguito sulla Nera

Pratolini

Senior Member
English - England
Niccolò Ammaniti ha dedicato il suo romanzo "Io non ho paura" a sua sorella scrivendo:

"Questo libro è dedicato a mia sorella Luisa, che mi ha seguito sulla Nera con la sua stelletta d'argento appuntata sulla giacca."

Cosa significa "seguire sulla Nera" qui?
 
  • Ciao!
    Potrebbe essere "il fiume". Ma c'è scritto "seguire SULLA Nera", dunque la parola Nera è il genere femminile e leggendo wiki, mi sono accorto che il nome del fiume si scriveva IL Nera, dunque è il genere maschile. Che cosa ne dite?
     

    Mary49

    Senior Member
    Italian
    Fiume Nera | A.S.D. Pescatori del Topino
    "Il Nera (o la Nera, in dialetto ternano Lu Nera) è un importante fiume lungo 116 km che scorre per quasi tutto il suo corso in Umbria e costituisce il principale affluente di sinistra del Tevere".

    @ohbice
    Fiumi femminili, fiumi maschili
    "«I nomi geografici seguono di solito nel genere il nome della classe cui appartengono» – scriveva Pier Gabriele Goidànich nella sua Grammarica italiana del 1918 – «[...] Sono maschili, come Fiume, i nomi delle acque correnti che non terminino in –a: es. Il Po, Il Piave, Il Crati; quelli in –a sono ordinariamente femminili: La Secchia, La Lima, La Senna; dei pochissimi maschili basterà ricordare: L’Adda, Il Volga, Il Niagara»".
     

    bearded

    Senior Member
    Credo di poter dire che nella lingua standard/colta di oggi sia sempre sottinteso il sostantivo maschile ''fiume'': dunque il (fiume) Nera, e analogamente il (fiume) Magra.. Invece la lingua più colloquiale/dialettale (o quella antiquata) considerano femminili i nomi che terminano per a.

    In italiano succede lo stesso riguardo ai vini: il Barbera, il Marsala.. (sempre sottinteso il sostantivo ''vino''), ma in un italiano meno 'sorvegliato' la Barbera, la Marsala..

    e con le città (ad es. la bella Milano: sottinteso ''città'' - però il detto dialettale milanese suona Milàn l'è un gran Milàn, perché 'Milano' termina per o).
     
    Last edited:

    Starless74

    Senior Member
    Italiano
    Credo di poter dire che nella lingua standard/colta di oggi sia sempre sottinteso il sostantivo maschile ''fiume'': dunque il (fiume) Nera, e analogamente il (fiume) Magra. Invece la lingua più colloquiale/dialettale (o quella antiquata) considerano femminili i nomi che terminano per a.
    In alcune eccezioni illustri come la Senna, la Neva o la Moscova,
    anche la lingua standard corrente ammette entrambi i generi.
    Nel caso della Senna mi spingerei a dire che, ad oggi, si usa soltanto il femminile.

    Edit: scusate, si era già espressa Mary49 a riguardo. :oops:
     
    Last edited:
    Top