millanta tamanta quattordici e trentatre/ due stramilioni e sette centimetri

< Previous | Next >

sarusaru

Senior Member
Japanese
Sono due espressioni che descrivono una somma di denaro in "Il palazzo da rompere" di Gianni Rodari.

.....Per fortuna da quelle parti ci sono molti ragionieri. Ce n'è uno ogni tre persone e tutti ragionano benissimo.
Meglio di tutti ragionava il ragionier Gamberoni, un vecchio signore che aveva molti nipoti e quindi in fatto di cocci aveva una vasta esperienza.
Egli prese carta e matita e fece il conto dei danni che i bambini di Busto Arsizio cagionavano fracassando tanta bella e buona roba a quel modo.
Risultò una somma spaventevole: millanta tamanta quattordici e trentatre,
- Con la metà. di questa somma, - dimostro il ragionier Gamberoni, - possiamo costruire un palazzo da rompere e obbligare i bambini a farlo a pezzi: se non guariscono con questo sistema non guariscono più.
....Ormai si erano davvero sfogati e non provavano più gusto a rompere nulla, di colpo erano diventati delicati e leggeri come farfalle e avreste potuto farli giocare al calcio su un campo di bicchieri di cristallo che non ne avrebbero scheggiato uno solo.
Il Rag. Gamberoni fece i conti e dimostrò che la città di Busto Arsizio aveva realizzato un risparmio di due stramilioni e sette centimetri.
Grazie al vostro consiglio nel post precedente ormai potrei capire che si tratterebbe di "numeri inventati",
cioè sono delle espressioni inventate dalla fantasia dell'autore e che entrambe parlano di una cifra enorme di denaro.
Mi piacerebbe però avvicinarmi ancora di più alla percezione/ottica di un 'italiano'. Le mie domande sono:

1. Nella prima parte che ho citato la parola 'millanta' esiste nel lessico italiano, ma che ne dite di 'tamanta'?
Poi 'quattordici e trentatré' questi numeri...A cosa potrebbero riferire?

2. Considerando il significato del prefisso 'stra-', la parte di stramilioni, Okay.
Però 'sette centimetri' che è l'unità di misura di lunghezza che non c'entra con le cifre....
vi fa pensare qualcosa/qualche idea particolare? Magari 'sette' ha qualche significato particolare in italiano?
Grazie dell'attenzione :)
 
Last edited:
  • giginho

    Senior Member
    Italiano & Piemontese
    Ciao Sarusaru,

    Credo che tu stia cercando significati o suggestioni che non ci sono.

    Millanta esiste in italiano come forma verbale del verbo millantare, che non ha nessun riferimento ai numeri. In questo caso millanta è un numero inventato che ricalca la struttura quranta, cinquanta, sessanta, settanta ecc. Si ha quindi una struttura dove anta segue l'indicazione della decina (quar, cinqu, sess, sett....). Per indicare un numero inventato molto grande ecco che alla decina si sostituisce "mill" che indica mille.
    Per tamanta non saprei dirti. Il segnale che indichi una cifra sta anche qui in "anta" e che sia una cifra molto alta lo deduci dal fatta che assona con tanta (tamanta)
    Siccome si parla di ragionieri e il testo dice: "Meglio di tutti ragionava il ragionier Gamberoni, un vecchio signore che aveva molti nipoti e quindi in fatto di cocci aveva una vasta esperienza. Egli prese carta e matita e fece il conto dei danni", l'autore ci dà l'idea che il ragioniere faccia conti precisi e quindi il risultato è preciso fino alla virgola: millanta tamanta quattordici e (e=virgola) trentatre Per farti un esempio, questa cifra ce la potremmo immaginare come 16654442452155458785635689445421136568988784560000000000000000000000000000000000000000000000000014,33 ovvero
    166544424521554587856356894454211365689887845600000000000000000000000000000000000000000000000000 = millanta tamanta 14,33

    Gli stramilioni e 7 centimetri risparmiati dalla città di Busto Arsizio sono anche in questo caso delle cifre inventate, molto grosse e molto precisamente calcolate. L'accostamento dei centimetri ai milioni (non c'entrano ovviamente) è un modo per mantenere quel tono scanzonato della narrazione (ricorda che Rodari è uno scrittore per bambini).

    Significato del numero 7 in italiano? Molti, a seconda del punto di vista da cui lo si guarda. Le 7 piaghe d'Egitto (punto di vista mitologico / religioso), i 7 peccati capitali (religioso / mistico), le 7 meraviglie del mondo, nel buddismo indica la completezza, 7 sono i colori dell'arcobaleno, 7 sono i cieli del paradiso in cui le anime dei giusti sono divise da Dante (da qui il detto: essere al settimo cielo).....7 era il numero di maglia di Alessandro Del Piero quando giocava in nazionale e con cui ha vinto il mondiale nel 2006 (e ci ha portati al settimo cielo!)! :D:D:D

    Spero di aver soddisfatto un po' la tua curiosità!
     

    bearded

    Senior Member
    <un risparmio di due stramilioni e sette centimetri. >
    È sempre un'espressione fantasiosa, ma io ipotizzo che il senso sia ''un numero così lungo da occupare - sulla carta - ancora sette centimetri di spazio oltre a quello occupato dalla cifra degli stramilioni''.
     

    sarusaru

    Senior Member
    Japanese
    Grazie mille!
    giginho@ wow, che risposta esauriente! Sembra che non manchi niente! Grazie anche per abbondanti esempi su "sette":eek::)
    bearded@ grazie! E' una bella interpretazione! Mi piace anche questa:)
     

    Gommik

    Senior Member
    Italiano- Italia
    Il numero "trentatré" è molto interessante perché ricorda un vecchio scioglilingua "Trentaré trentini entrarono a Trento trotterellando" (ha numerose varianti).
    Sono cifre inventate, come hai capito, ma il millanta di fronte suggerisce che la cifra sia molto gonfiata dal ragionier Gamberoni, che alla fine aveva ancora sette centimetri di spazio per inserire qualche codicillo o somma a margine.
    Molto divertente come gioco di parole!
     

    ohbice

    Senior Member
    ... 'sette centimetri' che è l'unità di misura di lunghezza che non c'entra con le cifre... vi fa pensare qualcosa/qualche idea particolare?
    A me fa pensare che il gioco a cui gioca l'autore è un gioco serio, gioco che frequentemente "si prende gioco" (se mi consenti il gioco di parole) delle regole.
    Una delle regole alla base dell'addizione è che non si sommano mele con pere. Bene, Rodari somma proprio le mele stramilioni con le pere centimetri ;-)
     

    sarusaru

    Senior Member
    Japanese
    Grazie mille Gommik! Grazie alle vostre spiegazioni ora posso immaginare meglio nella mente cos'è successo in questo racconto e questo mi permette di assaporare di più l'ambiente costruito da grande Rodari :D!

    Una delle regole alla base dell'addizione è che non si sommano mele con pere. Bene, Rodari somma proprio le mele stramilioni con le pere centimetri ;-)
    sommare le mere con le pere significa non si può sommare le mere con le pere perché sono cose diverse e che, nella ricerca sbrigativa, internet risponde che questa frase viene detta spesso dalla maestra durante la lezione di aritmetica nelle elementari in Italia(interessante!), ma non capisco, Ohbice cosa vorresti dire:confused:? Potresti spiegarmi meglio?
    Le mere (stramilioni=soldi) e(=+) la pere (centimetri=lunghezza)...significhi che l'addizione rimanda questa famosa frase per spiegare ai bambini che non si può sommare le unità di misura differenti? E' così?:confused:

    Mentre googlando ho trovato anche uno che dice che:
    viene usato comunemente per definire un errore grossolano o qualcosa di impossibile..
    Quindi adesso è diventato anche un modo di dire?:confused:

    Scusami per troppe domande!:thank you:
     
    Last edited:

    Starless74

    Senior Member
    Italiano
    Mentre googlando ho trovato anche uno che dice che:
    viene usato comunemente per definire un errore grossolano o qualcosa di impossibile.
    Non tenere minimamente in considerazione questa interpretazione.
    il significato ben preciso ce lo ha già descritto ohbice in #6: mettere insieme o paragonare cose diverse.

    Come ha già detto giginho, si suppone che «due stramilioni e sette centimetri» faccia ridere tutti coloro (bambini compresi) che sanno:
    1) che gli "stramilioni" non esistono
    2) che, se si parla di "risparmio", i "centimetri" ovviamente non c'entrano nulla.
    Ma è anche un modo comico per raccontare che il Rag. Gamberoni sta facendo calcoli difficilissimi e incomprensibili ai più: in questo senso Rodari simpatizza con i lettori più piccoli che magari non hanno ancora dimestichezza con le cifre. :)
     
    Last edited:

    sarusaru

    Senior Member
    Japanese
    Non tenere minimamente in considerazione questa interpretazione.
    il significato ben preciso ce lo ha già descritto ohbice in #6: mettere insieme o paragonare cose diverse.
    Grazie! Ho capito perfattamente.

    Come ha già detto giginho, si suppone che «due stramilioni e sette centimetri» faccia ridere tutti coloro (bambini compresi) che sanno:
    1) che gli "stramilioni" non esistono
    2) che, se si parla di "risparmio", i "centimetri" ovviamente non c'entrano nulla.
    Ma è anche un modo comico per raccontare che il Rag. Gamberoni sta facendo calcoli difficilissimi e incomprensibili ai più: in questo senso Rodari simpatizza con i lettori più piccoli che magari non hanno ancora dimestichezza con le cifre.
    Grazie per avere così tanta pazienza con me:oops:
     

    Gommik

    Senior Member
    Italiano- Italia
    Sai che stanotte ci ho pensato? Il nome "ragionier Gamberoni" potrebbe essere di suo una metafora. In Italia c'è un detto: "Il gambero fa un passo avanti e due indietro". Cioè avanzare di poco e subito dopo arretrare di molto.
    Questo conteggiare in modo "fantasioso" (e coinvolgente per i bambini) potrebbe indicare che il ragionier Gamberoni, al termine di tutti questi calcoli, non abbia poi risolto granché. Confesso che stanotte, mentre ci pensavo, mi sono fatta una risata, immaginando un grosso gambero con gli occhiali, taccuino e matita, che annota e annota, muovendosi di lato, avanti e indietro, immerso nei suoi calcoli, grazie ai quali non arriva da nessuna parte.
     

    sarusaru

    Senior Member
    Japanese
    Grazie, è un'ipotesi assai appetitosa!
    Non essendo cresciuta in Italia, per comprenderlo, le vostre interpretazioni sono davvero preziose per me:).
     
    Last edited:
    < Previous | Next >
    Top