Non fannosi proprio il nostro mobile

< Previous | Next >

Mister Draken

Senior Member
Castellano (Argentina)
Ciao a tutti

Non riesco a capire il significato della frase: «Non fannosi proprio il nostro mobile?». Specie la parola "mobile".

Il merito delle donne, scritto da Moderata Fonte in due giornate. Que chiaramente si scuopre quanto siano elle degne, e più perfette de gli huomini, Venecia, Domenico Imberti, 1600.

Paragrafo: «Deh - disse Leonora - io trasecolo, io impazzisco de fatti vostri, che m’andate così mancando nelle mani. È possibile, che voi non vogliate far altro tutt’oggi, che parlar al roverscio del nostro proponimento? Che avemo a far vi prego con magistrati, corti di palazzo e tali disviamenti? Or non fanno tutti gli uomini questi offici contra di noi? Non ci domandano se ben non gli siamo obligate? Non procurano per loro in nostro danno? Non ci trattano da forestieri? Non fannosi proprio il nostro mobile?».

Potreste voi aiutarmi a interpretare la domanda? Grazie
 
  • symposium

    Senior Member
    Italian - Italy
    Ciao! Forse sbaglio, ma di primo acchito penso che si parli del denaro, chiamato in passato (e forse ancora oggi) "sostanza mobile" o "beni mobili" e forse, semplicemente, "il mobile". Probabilmente a quel tempo le leggi imponevano alle donne di far gestire le loro risorse economiche agli uomini.
    Aggiungo delle spiegazioni per rendere (secondo me) più chiaro il significato di quella frase: "farsi proprio", cioè "appropriarsi, impadronirsi" di qualcosa. "Non fannosi", cioè "non si fanno", è una domanda retorica: "Non è vero che si appropriano del nostro denaro?"
     
    Last edited:
    < Previous | Next >
    Top