pena la vanificazione dell'incontro

chopin7

Senior Member
Albanian
Salve

La frase e questa.
"Per il cristianesimo, invece, l'ingresso nel grembo oscuro della morte e neccesario, pena la vanificazione del incontro
tra Dio e umanita."
Non sono sicuro del "pena la vanificazione...".
Vuol dire semplicemente "altrimenti viene vanificato l'incontro tra Dio e umanita" o un altra cosa?

Grazie
 
  • bearded

    Senior Member
    Salve
    Vuol dire semplicemente "altrimenti viene vanificato l'incontro tra Dio e umanita" o un altra cosa?
    Sì, credo che tu abbia interpretato giustamente. In origine, vorrebbe dire ''deve succedere questo, sotto pena che accada quest'altro'' (=altrimenti accade quest'altro). Quello che succede dopo ''altrimenti'', è di solito una cosa negativa ''penalizzante''.
     
    Last edited:

    Fulvia.ser

    Senior Member
    italiano, furlan
    Permettimi qualche correzione:

    La frase è questa.
    "Per il cristianesimo, invece, l'ingresso nel grembo oscuro della morte è necessario, pena la vanificazione dell'incontro
    tra Dio e umanità."
    Non sono sicuro del "pena la vanificazione...".
    Vuol dire semplicemente "altrimenti viene vanificato l'incontro tra Dio e umanità" o un'altra cosa?
     

    quasi.stellar

    Senior Member
    italiano - italiano
    È un po' come dire:
    "è vietato rubare, pena la prigione".
    Se facciamo l'analisi logica del periodo ci troviamo:
    rubare = soggetto
    è vietato = predicato nominale
    e fin qui tutto liscio.

    pena la prigione, sarebbe una trasposizione di un ablativo assoluto latino, con valore causale. Tradotto quindi con un ablativo tout court. Oppure con "sub" che è una forma non usuale del complemento di causa.
    la prigione, tot anni di prigione, la morte, la decadenza del contratto, questi sono tutti appartenenti a un nuovo ordine, il da poco costituito complemento di pena.
    Il che non si sa se faciliti la logica o no.
    ;)

    Dovendosi considerare conseguenza della violazione, potrebbero a mio avviso rientrare nel complemeto di causa. Ma provate oggi a dire che un complemento di mezzo e uno di materia sono la stessa cosa. Verrete lapidati all'istante :p
     

    bearded

    Senior Member
    Sono d'accordo con qs sull'ablativo assoluto, ma non sul complemento di causa. Nel caso del rubare, il furto è la causa e la prigione è la conseguenza. Come può la conseguenza (pena) essere complemento di causa? L'ablativo assoluto già in Latino è a compendio di una frasetta ''essendoci altrimenti una pena...'' (cum...) non certo quod. Questa mia è una critica solo negativa: dico che non è causa, ma non so dire quale altro complemento sia. Ci sento in qualche modo una condizione: se rubi, c'è la prigione...

    EDIT
    Se dovessi scegliere assolutamente un complemento, forse direi che si tratta di uno ''stato in luogo figurato'', cioè: pena.... sta per ''sotto pena...'' come ''sotto la spada di Damocle..''.
     
    Last edited:

    Anja.Ann

    Senior Member
    Italian
    Ciao a tutti :)

    Sono d'accordo con BM :)
    La preposizione "sub" con l'ablativo indica, per estensione, anche "condizione".

    Per quanto riguarda la locuzione sotto pena di o (meglio) assoluto pena, pare si tratti di "nomi usati assolutamente".

    Nomi usati assolutamente
    Anche alcuni nomi aggettivi o sostantivi si usano alla maniera di participio assoluto; Ciò avviene specialmente cogli aggettivi presente, previo, salvo, vivo e coi sostantivi capo, duce, giudice, pena, ecc. [...]
    "Partii nei primi di maggio, previa la consueta permissione." Alfieri.
    "Furono quelli di dentro costretti ad arrendersi salvo l’avere e le persone." Guicciardini.
    "M’ha confessato che gli era stato proibito, pena la vita (sotto pena di perder la vita), di far questo matrimonio." Manzoni.

    Treccani:
    2.5 Nominativi assoluti
    Con quest’espressione le grammatiche indicano l’unione di un nome e di un aggettivo o di un avverbio che non rientra fra gli argomenti di un verbo, ponendosi al di fuori della frase:
    (31) previa accettazione della banca, il buono di deposito può essere svincolato prima della sua scadenza.

    Salvo In costruzione assoluta, è forma ellittica per «a condizione che sia salvo, che non patisca danno o pregiudizio»: deve prevalere l’interesse della comunità, salvi tuttavia i diritti dei singoli;

    Pena (1 b.) In senso ampio, sotto pena di (o assoluto pena), locuz. che introduce l’enunciazione della pena comminata per un determinato reato: sotto p.della vita, della scomunica; sotto p. di multa; gli proibì di tornare in patria, p.la morte.
     
    < Previous | Next >
    Top