plafonato

saltapicchio

Senior Member
Italia (Roma) - Italiano
Ciao a tutti :)
"plafonare" significa sommariamente raggiungere un limite prefissato o comunque non superabile ed è usato nel linguaggio economico. Sulla Treccani c'è anche la voce "plafone" (adattamento di "plafond" che potete trovare anche sul De Mauro on-line). Non ho però trovato, anche se sono sicuro che sia un termine usato ed accettato, "plafonato".

Vorrei usare "plafonata" per intendere una zona già coperta da un punto di vista mediatico e dove non è praticamente possibile auspicare l'inserimento di un nuovo giornale (da un punto di vista di raccolta pubblicitaria: pubblicitariamente plafonata).

Pensate possa essere corretto?
 
  • SunDraw

    Senior Member
    Veneto (Italia)
    Satura[ta].
    Di plafond/tetto/copertura massima pubblicitaria raggiunta.

    Credo che "plafone" non possa ancora intendersi come comune, diffuso, traducente del "plafond" figurato ("massimo livello consentito").

    E che "plafonare" poi sia da intendersi come un "contenere" "calmierare" cioè "porre un limite", e non "raggiungere un limite": quindi un "plafonato" suonerebbe "regolamentato/delimitato" anziché il "colmato" "sufficientemente affollato" "area già coperta/servita" "comparto già occupato" "sovraccarico" "già al limite" ecc. che si vorrebbe.

    Pertanto si potrà magari settorialmente, burocraticamente dire "plafonato" nel senso di "soggetto a limitazione (di spesa)", ma non direi nel senso, vicino ma un po' all'opposto, di "[comunque/già] garantito".
     
    Last edited:

    saltapicchio

    Senior Member
    Italia (Roma) - Italiano
    Saturato...
    la parola giusta per il concetto che dovrei esprimere è questa :thumbsup:.
    In effetti "plafonato" si addice di più, o solamente, a qualcosa che è stato regolamentato, limitato per convenzione.

    Coperta non significa propriamente anche saturata, nel senso che il fatto che esistano dei mezzi che gia coprono il mercato non significa automaticamente che non ci sia spazio per un altro mezzo (almeno per come intendo io la cosa), quantomeno in termini di acquisizione di utenti pubblicitari.

    Grazie a tutti :)
     

    Salegrosso

    Senior Member
    Verona (Italy)
    Brindo a plafonato e saluto con gioja l'italianizzazione spontanea di parole straniere.
    Sono lieto che in italiano si dica bistecca e non beef-steak. :)
    Ciononostante, complimenti a SunDraw per aver pescato saturo/saturato, calzantissimo.
    Inoltre, se trovassi scritto plafonato mi chiederei cosa vuol dire, essendo io molto ignorante in questo campo, mentre leggendo saturo capirei.
     
    Per qualche motivo anche nel linguaggio sportivo (motori soprattutto) ho notato l'incontrollata diffusione di questo termine, come se non esistessero altri sinonimi altrettanto se non più chiari e comprensibili.
     

    EdenMartin

    Senior Member
    Italian - Italy
    Beh, ho capito bene cosa significava solo il giorno che me lo sono cercato,

    In effetti, ho conosciuto il termine anni addietro, e per via deduttiva, attraverso gli aziendali "splafonare" e "splafonamento".
    E la prima paginata di ricerca su google restituisce oggi più quest'ultima versione del brutto francesismo.
     
    Top