Rimetterci le penne

vallery

Senior Member
Russian
Ciao a tutti!

Si può dire di una persona cara deceduta da poco :Ha rimesso le penne?
Secondo me, è poco rispettoso, indifferente, dispregiativo.
 
  • furs

    Senior Member
    Italian
    Lasciarci le penne (o anche le piume, o la pelle) è un'espressione accettabile (e anzi molto comune) in un registro colloquiale.
    Da evitare invece in un contesto formale.
     

    Pietruzzo

    Senior Member
    Italian
    Lasciarci le penne (o anche le piume, o la pelle) è un'espressione accettabile (e anzi molto comune) in un registro colloquiale.
    Da evitare invece in un contesto formale.
    Non credo che si userebbe questa espressione parlando di un parente deceduto in nessun contesto.
     

    King Crimson

    Modus in fabula
    Italiano
    Non credo che si userebbe questa espressione parlando di un parente deceduto in nessun contesto.
    Neanch'io ma, come ha detto furs, in un certo contesto (non quello di un parente morto, ovviamente) e in un registro colloquiale / informale l'espressione secondo me è accettabilissima e ha una vaga sfumatura sdrammatizzante rispetto all'evento luttuoso di cui si parla. Ad esempio, parlando del base jumper che, all'ennesimo pericolosissimo lancio, è andato a schiantarsi contro la parete di una montagna, potrei benissimo pensare di dire "era solo questione di tempo prima che ci lasciasse le penne".
     

    Chichittu

    New Member
    italiano
    L'uso di questa espressione denota, probabilmente, un certo disprezzo verso la persona deceduta, che, a questo punto, è lecito pensare non fosse poi tanto "cara" al parlante.
    In alcuni casi potrebbe lasciare intendere anche un pizzico di maligna soddisfazione per l'evento fatale subìto dal malcapitato, come a voler sottolineare il fatto di essersi meritato la cattiva sorte.

    In altri casi, invece, se pronunciata con un tono scherzoso, vi si potrebbe leggere un tentativo di esorcizzare, attraverso una battuta leggera, un evento triste e doloroso come la morte.

    Penso, quindi, che la frase possa assumere varie sfumature, e si presti a diverse interpretazioni a seconda del contesto e del tono con cui viene pronunciata.
     

    Calicot

    Member
    Italian
    Dipende dal contesto, certo non è formale, ma per esempio in una frase in cui si evidenzia che la persona è deceduta a causa di errori o malefatte altrui, può risultare accettabile (seppur, ripeto assolutamente non formale).
    Esempio: "Ha fatto tante visite mediche, ma gli hanno sempre detto che stava bene...Invece no, aveva il cancro! Che massa di incompetenti, e a rimetterci le penne è stato lui!"
    Praticamente si scarica l'accezione negativa su chi ha causato la morte, e non sul malcapitato.
     

    bearded

    Senior Member
    Standard Italian
    A me sembra che - a parte la sfumatura ''irrispettosa'' - lasciarci/rimetterci le penne si usi solo se il decesso è avvenuto in conseguenza di circostanze molto negative, come grave malattia, incidente o simili.
    Parlando di una persona deceduta a 99 anni tranquillamente nel suo letto, credo che difficilmente si direbbe ci ha lasciato le penne (e concordo col #5 di Pietruzzo). Se proprio si vuol essere irrispettosi, si direbbe piuttosto ha tirato le cuoia.
     
    < Previous | Next >
    Top