starci a fagiolo

scriptum

Senior Member
Israel / Hebrew, Russian
Buongiorno a tutti!

"Starci a fagiolo": che cosa vuol dire questa espressione? Non la trovo nei dizionari.

Grazie in anticipo.
 
  • scriptum

    Senior Member
    Israel / Hebrew, Russian
    Molte grazie, Pizzi.
    (Sono tanto buoni i fagioli in Italia? Bisognerà assaggiarli una volta...)
     

    luway

    Senior Member
    Cercando di capire da dove possa effettivamente essere nato il modo di dire, ho trovato solo questo:

    Capitare, venire a fagiolo. .............L’origine dell’espressione, dicevamo, non è molto chiara, anzi sconosciuta. La spiegazione che tenteremo di dare è, quindi, una nostra personale ipotesi. Alcuni mobili sono detti “a fagiolo” perché le curvature ripetono le linee di un… fagiolo. Questi mobili, per tanto, per la loro caratteristica possono entrare negli angoli più disparati: c’entrano proprio a fagiolo, cioè a proposito. In senso figurato, quindi, la “locuzione aggettivale” ‘a fagiolo’ riferita alla mobilia è stata “trasportata” nel mondo degli uomini e degli avvenimenti con il significato di “gradito”, “a proposito” e simili: Giovanni, in quell’occasione, giunse proprio a fagiolo, cioè a proposito.
     

    scriptum

    Senior Member
    Israel / Hebrew, Russian
    Hmmm. Sono un po' deluso. Già pregustavo il sapore divino dei fagioli.
    Ma la spiegazione è logica. Grazie Luway.
     

    luway

    Senior Member
    Un po' delusa anch'io, ho cercato ancora, così ecco qui qualche altra possibilità:

    capitare a fagiolo: Il fagiolo che conosciamo e mangiamo oggi, grazie all’importazione che ne fecero spagnoli e portoghesi dalle Americhe, era presente in Italia, sulle tavole della Serenissima Repubblica di Venezia, già dal Cinquecento. Essendo un ingrediente povero e facilmente conservabile se lo si faceva seccare, era molto facile trovarlo nella dieta quotidiana di moltissime famiglie; chi arrivava o capitava a fagiolo quindi, vuol dire che arrivava quando la tavola era pronta e il cibo era nel piatto, cioè nel momento più opportuno per riempirsi la pancia.

    capitare/cascare a fagiolo: L'origine della locuzione è davvero incerta, per alcuni deriva da come il fagiolo si stacca dalla pianta. Infatti nel passato il legume veniva raccolto molto maturo quasi marcio per cui con un semplice tocco cadeva esattamente nel cesto posto al disotto dai raccoglitori. [...] per altri [...] il "fagiolo", inteso come metafora sessuale, entra nelle formazioni espressive come sfagiolare, andare a fagiolo. [...] I Fagioli, in virtù del loro seme abbondante, sono considerati anche simbolo di fertilità e ricchezza, da ciò forse la loro rappresentazione nei monili delle matrone romane e delle fanciulle greche.

    cadere a fagiolo: nel secolo scorso in alcune zone di montagna d'Italia il fagiolo non era coltivato, allora si aspettava che dalla pianura portassero (di solito erano donne) a vendere o a scambiare con altre cose i fagioli, alimento importante dopo la carne. Da lì "cade a fagiolo" o "sei capitato a fagiolo", appunto nel periodo in cui si comprano i fagioli.

    Quest'ultima, proposta su YahooAnswers, mi pare fantasiosa, però mi è piaciuta :)

    Lascio qui anche le varie espressioni in uso: andare/capitare/cadere/cascare/venire a fagiolo. Alle volte si sente qualcuno pronunciare ancora 'a fagiuolo', quando usa queste espressioni.
     
    Last edited:

    scriptum

    Senior Member
    Israel / Hebrew, Russian
    Fantastico. E a tutte queste spiegazioni il Treccani aggiunge il "riferimento al voto favorevole che si esprimeva un tempo ponendo nell’urna un fagiolo".
    Molte grazie Pizzi e Luway. I fagioli mi nutriranno la mente per il resto dei miei giorni.
     

    francisgranada

    Senior Member
    Hungarian
    Per curiosità, parlando dei fagioli, nella mia lingua madre c'è un modo di dire che tradotto in italiano (molto approssimativamente) sarebbe "il gioco non viene fatto per fagioli". Il significato è che si tratta di qualcosa di serio, o meglio, non si tratta più d'un gioco. O con altre parole, una decisione sbagliata può risultare in gravi o serie perdite (o danni), insomma non si perde solo qualche "fagiolo" ...

    Non esiste qualcosa di simile nell'italiano?
     
    < Previous | Next >
    Top