valere la pena

Zorgdoin

Member
español España
Ciao. Forse è una domanda stupida, o mi sono sbagliato guardando nel dizionario.

Sul Internet ho visto che si usava "essere" con i tempi composti di valere ("non è valsa la pena", etc), ma nel Di Mauro ho visto che tutti i tempi composti erano con "avere".
Quale è la forma corretta, o perché si usa essere e non avere?

Grazie in anticipo!
 
  • pantarhei

    Senior Member
    Dipende da quale accezione s'intende, normalmente l'ausiliare è 'essere' ma diventa 'avere' nel caso di p.e. "Questo film gli ha valso l'Oscar". Nel vocabolario online della Treccani sono riportati numerosi esempi che mostrano le differenze.
     

    ursu-lab

    Senior Member
    italian, catalan & spanish
    Quando è intransitivo è con "essere" e quando è transitivo con "avere".

    Vale la pena -> la pena è la quantità del verbo valere, non il Complemento Oggetto. Vale: una fortuna, un'occhio della testa, la pena.

    È come "costare": quanto ti è costato l'orologio? Mi è costato 150 euro.


    Il film Mediterraneo ha valso (ha assicurato) l'Oscar a Salvatores -> soggetto (film) verbo transitivo (valere) complemento oggetto (l'Oscar) -> ausiliare "avere".


    C'è da dire che l'uso di "valere" nella forma transitiva è praticamente inesistente. Il Garzanti online dice che è "letterario". Non mi viene in mente nessun altro uso all'infuori del contesto di premi, titoli o altre onorificenze.



    v. tr.
    1 (lett.) fare avere, procurare: il suo ultimo romanzo gli ha valso il primo premio
     
    Last edited:

    kokoa.amero

    Member
    English
    Zorgdoin puo' dire a me questa che vorrei sapere?

    Si puo' dire che (non e' valsa la penna) Pensavo che si deve dire (non e' vala la pena. Vorrei sapere cose e' corretto per favore solo sono imparando la lingua I'taiano.
     

    pantarhei

    Senior Member
    Zorgdoin puo' dire a me questa che vorrei sapere?

    Si può dire che "non è valsa la penna". Pensavo che si deve dire (non ne vale la pena. Vorrei sapere cose è corretto per favore sto imparando la lingua italiana (?) da solo.
    Caro kokoa.amero prima di tutto ricordati che esiste anche una sezione italo-inglese (qui si può solo scrivere in italiano, mentre lì è possibile usare entrambe le lingue se ti vien meglio). La tua domanda non è perfettamente attinente al thread credo, e dovresti prima cercare sul forum, ma se i moderatori chiudono un occhio potrà esserti utile sapere che

    Non (ne) è valsa la pena. = non è servito a niente.
    (Ne) è valsa la pena. = è servito a qualcosa.

    (Ne) vale la pena. = serve, è utile farlo.
    Non (ne) vale la pena = è inutile farlo.

    Spero ti possa aiutare :)
     

    Azzurra

    Senior Member
    Italia-italiano
    Ritorno a questa vecchia discussione perché ho un dubbio sull'uso del "ne" nell'espressione "valere/valerne la pena"... Ecco la frase in questione:

    "I sacrifici e gli sforzi, però, ne sono valsi/sono valsi la pena: promossa in tutto, la maggior parte delle materie con voti alti."

    Si può dire in entrambi i modi? A me suonano bene tutte e due, ma ultimamente il mio italiano sta diventando un po' inaffidabile... :p:D

    Grazie in anticipo :)
     

    zipp404

    Senior Member
    NYC
    Bilingual English|Español
    Vale la pena -> la pena è la quantità del verbo valere, non il Complemento Oggetto. Vale: una fortuna, un'occhio della testa, la pena.

    È come "costare": quanto ti è costato l'orologio? Mi è costato 150 euro [...] [/I]
    Esatto.

    É una equazione dal punto di vista di un valore. "X vale Y[/B"] è analogo a "X = Y", dove "Y" non è l'oggetto diretto del verbo valere, ma ha un valore "predicativo".

    X vale = la pena. Qundi --> X è valsa la pena dove "la pena" rappresenta, equivale a un certo valore attribuito al soggetto grammaticale.
    >

    Sul Su Internet ho visto che ....
    Una piccola correzione. Spero non ti dispiaccia.
    .
     
    Last edited:

    marco.cur

    Senior Member
    "I sacrifici e gli sforzi, però, ne sono valsi/sono valsi la pena: promossa in tutto, la maggior parte delle materie con voti alti."
    I sacrifici e gli sforzi, però sono valsi la pena. Comunque non mi piace molto. Io direi. I sacrifici e gli sforzi sono stati ripagati. Oppure "ho fatto tanti sacrifici però ne è valsa la pena".
     
    Last edited:

    Azzurra

    Senior Member
    Italia-italiano
    Grazie per avermi levato il dubbio :) (Sì effettivamente anch'io avrei girato la frase, ma è una traduzione e quindi non ho molta libertà di movimento...)
    Alla prossima :)
     

    victorcortes86

    Senior Member
    LatAm Spanish
    Vi chiedo scusa, ma non sono ancora abbastanza chiaro, perlomeno per decidere quale impieghare in questo esempio:

    "Se il mio dono ti fa sorridere perlomeno una volta, avra'/sara' valsa(o) la pena."
     
    Last edited:

    Pietruzzo

    Senior Member
    Italian
    Io farei queste altre correzioni:
    Fa -› farà
    Perlomeno -› almeno
    Sara' -› sarà
    "Perlomeno" non è sbagliato ma mi sembra un po' pesante in questo caso.
     
    < Previous | Next >
    Top