willingness to be in denial

Sotti

New Member
Italian - Italia
Buongiorno a tutti.

Avrei un problema a rendere il senso della frase del titolo. Il contesto è un'intervista di una monaca buddhista attiva socialmente.

Originale:
"There is something dying in our society, in our culture, and there’s something dying in us individually. And what is dying, I think, is the willingness to be in denial. And that is extraordinary. It’s always been happening, and when it happens in enough of us, in a short enough period of time at the same time, then you have a tipping point, and the culture begins to shift."

Tentativo:
"C'è qualcosa che sta morendo nella nostra società, nella nostra cultura, e c'è qualcosa che sta morendo in noi, individualmente (o come meglio, "come individui"?). E ciò che sta morendo, io penso, è l'inclinazione a non accettare la realtà. Questo è straordinario. È una cosa che è sempre accaduta, e quando accade in un numero sufficiente di noi allo stesso tempo, in un periodo di tempo sufficientemente corto, allora si ha un punto critico, e la cultura inizia a cambiare marcia."

Il senso lo capisco, ma poi non riesco a trovare le parole giuste per convogliare il giusto significato.
Qualche idea migliore della mia?

Grazie in anticipo.
 
  • Sotti

    New Member
    Italian - Italia
    It seems accurate to me. What about l'inclinazione a negare la realtà?
    Grazie tsoapm. Quindi dici che potrei lasciare la frase anche così?
    Avevo pensato anche a "negare la realtà", ma mi dà più l'idea di qualcuno che non vuol vedere ciò che gli sta davanti, che non si rende conto; il significato della frase originale, secondo me, è direi quasi l'opposto: il rendersi conto di come stanno le cose, ma non accettarle e possibilimente fare qualcosa per cambiarle...
     

    tsoapm

    Senior Member
    English (England)
    I think most English speakers would associate being “in denial” with the psychological defence mechanism. That makes it harder to consider as a conscious reaction.
     

    Starless74

    Senior Member
    Italiano
    è direi quasi l'opposto: il rendersi conto di come stanno le cose, ma non accettarle e possibilimente fare qualcosa per cambiarle...
    Diciamo che la "doppia negazione" (per così dire...) sta morendo la disponibilità a negare la realtà crea a mio avviso un po' di confusione.
    Poiché tutto il passo si fonda su questo artificio retorico, per non stravolgerlo troppo io mi limiterei a sintetizzarlo:
    Ciò che sta morendo, io credo, è il negare della realtà. E questo è straordinario...
    Il senso resta chiarissimo ed è più semplice da leggere. :)
     
    < Previous | Next >
    Top